La tecnologia di videosorveglianza IP di rete è la tecnologia che utilizza le reti standard IP cablate e WIFI per trasportare video e audio delle telecamere.

La videosorveglianza IP presenta molti vantaggi a livello installativo, ma anche qualche svantaggio che a volte favorisce ancora i sistemi analogici in alcune installazioni.

Andiamo a vedere uno per uno i vantaggi e gli svantaggi della sorveglianza di rete contro la tvcc analogica.

Vantaggi della videosorveglianza IP

Qualità delle immagini

I sistemi IP se ben configurati, a parità di risoluzione sulla carta con una telecamera analogica, offrono delle immagini di qualità superiore.

In un DVR digitale classico, ci sono molte conversioni analogico/digitale che compromettono la qualità dell’immagine. Ne consegue che più conversioni ci saranno e maggiore sarà la distanza di cablaggio in un impianto analogico, e più ci sarà perdita di qualità.

Negli impianti di videosorveglianza IP, l’immagine è digitalizzata una sola volta ed è la stessa che raggiunge l’NVR.

Cablaggio

Se nella videosorveglianza analogica abbiamo un cavo per ogni telecamera, la videosorveglianza IP consente connessioni che agevolano in alcune situazioni.

Ad esempio, possiamo arrivare ad uno switch con un solo cavo e diramarci da esso per poter connettere le altre telecamere.

Possiamo virtualmente ripartire da ogni punto della rete per connettere la nostra telecamera, sfruttando anche reti già esistenti.

Senza contare poi i vantaggi dell’alimentazione PoE e del WIFI (anche se non molto utilizzato generalmente).

Registrazione multipla

Spesso una telecamera IP offre la possibilità di registrare non solo su NVR, ma anche in locale sulla sua micro SD card, o ancora su cloud, o ancora su server esterno dislocato.

Svantaggi della videosorveglianza IP

Difficoltà interpretativa del problema

Il maggior vantaggio di un sistema analogico su un IP è la facilità di gestione e interpretazione di un eventuale problema.

Se in un sistema analogico si spegne una telecamera, le soluzioni sono poche e semplici: abbiamo un problema all’alimentazione, o un problema col cablaggio, oppure ancora la telecamera è danneggiata. Potremo verificare tutte e tre queste opzioni in modo rapido.

Differentemente su un impianto IP le eventualità possono essere molte di più, oltre ai già citati per le analogiche: congestione della rete, conflitto di indirizzi IP, errore di login telecamera, incapacità dell’NVR a supportare il flusso dati, problemi con lo switch, ecc..

Incompatibilità tra varie marche

Sebbene si sia tentato spesso di creare uniformità di codifica tramite ad esempio protocollo ONVIF, troviamo ancora molti NVR che non leggono telecamere di marca differente, o che le leggono le telecamere di altre marche ma con limitazioni.

Al contrario, in un impianto analogico, ormai quasi tutti i DVR leggono perfettamente telecamere di qualsiasi marca, anno e costruzione. 

Sicurezza

Se non impostata correttamente, ogni telecamera IP può essere un possibile ingresso per hacker che vogliano entrare nella nostra rete. Questo concetto vale ancora di più quando questi impianti vengono installati presso aziende con banche dati, fatture e decine di elementi sensibili.

Fatto questo breve sommario, quelli che possono essere gli svantaggi di qualcuno, possono essere invece i vantaggi di chi padroneggia al meglio le reti e la sicurezza informatica.

Di base, il professionista come Mondialtec SD (www.mondialtec.it) può sempre dare il consiglio più adeguato alle necessità dell’utente finale, suggerendo o installando l’impianto più adeguato, senza il rischio di cadere nella trappola delle notizie su internet.